Territorio

Comune della Campania (12,41 Km 2 25.920 abitanti) in Provincia di Napoli, situato sulla riva destra del fiume Sarno, poco a monte dello sbocco nel golfo di Napoli, ai piedi del versante Sud del Vesuvio.

L’abitato situato in una zona sino al secolo scorso paludosa, si è sviluppato soprattutto nel secolo scorso in seguito alla costruzione nel 1883 del Santuario della Madonna del Rosario per l’ardente intraprendenza del beato Bartolo Longo.

Il centro è nato come comune autonomo il 29 marzo 1928 legge n.261 comprendendo parti dei territori di Scafati, Boscoreale, Gragnano e Torre Annunziata. Le più recenti espansioni hanno determinato la quasi completa saldatura del centro con i vicini agglomerati di Scafati e Torre Annunziata.

Una risorsa importante per l’economia locale è costituta dal turismo richiamato dal celebre Santuario e dal notevolissimo ed, unico al mondo, patrimonio archeologico ed artistico di Pompei Scavi. L’antica Pompei fu fondata, probabilmente dagli Osci, successivamente abitato dagli Etruschi, Greci e Sanniti, divenne colonia romana nel 91 a.c. .

Fu completamente distrutta dall’eruzione del Vesuvio il 24 agosto 79 d.c.. La sua riscoperta è avvenuta grazie all’opera di scavo intrapresa nel 1748 dal re di Napoli Carlo di Borbone. Gli scavi, i reperti e gli intensi dibattiti, condizionarono l’affermazione dell’arte neoclassica nel corso del ‘700.

Visita il territorio degli scavi di Pompei a 360 gradi con Google Streetview

Gli

Visualizzazione ingrandita della mappa